"Ma, quando niente sussiste d'un passato antico, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, più tenui ma più vividi, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l'odore e il sapore, lungo tempo ancora perdurano, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sopra la rovina di tutto il resto, portando sulla loro stilla quasi impalpabile, senza vacillare, l'immenso edificio del ricordo."
(M. Proust)

29 giugno 2011

albicocche piccanti

Ecco, mi sono fissata. Per un pò sarà così, poi mi passerà. Mi succede sempre: mi innamoro di un'idea tanto da farla diventare un'ossessione. Poi mi disamoro e bon, tutto torna come prima. Non sono tipo da discipline, non sono meticolosa. PoveraPazza come il nome, mi infiammo e mi spengo in un amen.
La fissazione attuale è: devo dimagrire. Due chili, mica cotiche. Dunque ho scaricato le apposite app di esercizi e diete. Tutto in corrispondenza della settimana più calda dell'anno, quella in cui dimagrirebbe anche il peggior appassionato di polenta e brasato.
Epperò ho deciso così, dunque devo mangiare 6 volte al giorno piccole porzioni e niente carboidrati (a meno che 10 gr di pane siano carboidrati).
Per la prossima settimana (non prevedo che l'amore durerà più di così) mangerò quello che mi dice la app e vivrò nel ricordo dei miei mangiarini creativi. Vabbè, ho un piccolo sgarro alicioso venerdì, ma non contiamolo.
Prima di cadere nel vortice, però, ho fatto in tempo a produrre quanto segue: albicocche speziate che si possono mescolare a couscous, bulgur, basmati o a cereali misti integrali , come nel mio caso.
Si possono servire come contorno a carni arrosto o a verdure al forno . Io l'ho mangiato così, plain.

Per quattro persone (come contorno):

1 grosso scalogno o mezza cipolla
una stecca di cannella
3 bacche di cardamomo
una presa di peperoncino secco
200 gr di albicocche
una manciatina di uvetta
mezzo cucchiaio di olio d'oliva
sale, pepe
--
80 gr del cereale scelto
1 pezzetto di citron confit (il primo assaggio di quello che ho amorevolmente allevato per mesi)
un mazzetto di coriandolo
1 cucchiaio di harissa , autoprodotta o nata nel tubetto
acqua, poco olio, sale appena appena.
Tritare lo scalogno e farlo appassire nell'olio, senza che bruci. Aggiungere la cannell, il cardamomo, il peperoncino, sale e pepe. Aprire le albicocche , snocciolarle e tagliarle a quarti. Aggiungerle alle spezie insieme all'uvetta e a mezza tazza di acqua calda. Lasciar sobbollire per dieci minuti, anche meno se le albicocche sono ben mature.
Preparare il cereale scelto, secondo le istruzioni sulla confezione. Io ho lessato i cereali in acqua salata per una buona mezz'ora, li ho scolati e poi conditi con il citron confit a pezzettini. Aggiungere le albicocche tiepide e il coriandolo tritato.
Attenzione a non esagerare con il limone. Ha un sapore molto deciso che coprirebbe tutti gli altri.
Servire tiepido, ma anche freddo.
(PoveraPazza)

3 commenti:

Alex ha detto...

Uff, non sarà mica questo che mi convincerà a prendere l'Iphone, cavoli? :-DD Io ne dovrei perdere moooolti di più, ma mi accontenterei di quei due che ho ripreso ultimamente. E NON CI RIESCO!
Tu posta che io ti seguo

Hysteria Lane ha detto...

da ieri a oggi ho perso 300 (ehm) grammi. E mi sono già dimenticata la barretta per lo spuntino di stamattina. Ma si può essere così cretini?? Io posto, stasera raccolgo i due gambini di rabarbaro che ho prodotto nel vaso e mi faccio lo spuntino per domani!

Carlotta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.