"Ma, quando niente sussiste d'un passato antico, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, più tenui ma più vividi, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l'odore e il sapore, lungo tempo ancora perdurano, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sopra la rovina di tutto il resto, portando sulla loro stilla quasi impalpabile, senza vacillare, l'immenso edificio del ricordo."
(M. Proust)

22 luglio 2010

guess who's coming to dinner - lasagna vegetale

Metti una sera d'estate, un ragazzo e un quintale di verdura. Metti della pasta comprata per sbaglio, che credevi integrale e invece era agli spinaci. Metti delle erbe, tue, che vedi nascere e crescere. Metti della ricotta e della mozzarella di bufala. Metti dei ciappareddi (capperini) ragusani .Metti il tuo amico GeppetNo che ti ispira. Metti un piatto nuovo e una nuova forchetta.
Mescola energicamente e.. ecco fatto.

Per la teglia che si vede sotto:

3 piccole melanzane (grazie Simo!), 5 zucchine medie (grazie Simo e, sì..! mamma..), 2 peperoni rossi e uno giallo, biologici, una mozzarella di bufala, 250gr di ricotta vaccina, un mazzetto di erbe miste (basilico prezzemolo timo menta santoreggia, per esempio), capperi sott'olio (a me Giovanni  li regala così), grana, pecorino o ragusano grattugiati (un pugnetto), aglio peperoncino olio extra vergine (evo non lo userò mai, mi fa orrore), 10 sfoglie di pasta fresca (la mia era agli spinaci ).
Cuocere in forno i peperoni interi, far raffreddare nel classico sacchetto di carta, togliere la pellicina e ridurre a filetti, con le mani.
Tagliare a cubetti le melanzane e a rondelle gli zucchini e spadellare separatamente e brevemente con aglio in camicia e peperoncino.


Nel frattempo scottare in acqua bollente salata le sfoglie e asciugarle su un canovaccio.
Frullare con olio extra vergine q.b. le erbe e tagliare a dadini la mozzarella.
Unire alla ricotta, salata leggermente, i capperi tritati grossolanamente.
Per comporre la lasagna:
ungere il fondo della teglia con olio e disporre gli ingredienti a strati: pasta, ricotta, verdure, cubetti di mozzarella STRIZZATI , erbe, fino a esaurimento.

Terminare con le sfoglie, spennellare con latte e infiocchettare di burro (che stranamente avevo!) e cospargere di formaggio grattugiato.
Infornare a 200° per una trentina di minuti circa.
Nel frattempo il vostro giovane ospite sarà arrivato e l'avrete intrattenuto con due scampetti conditi con la colatura di alici (poi ne parliamo, eh..) e con chiacchiere senza sale, in attesa del piatto forte.
Mi pare che il malcapitato (bravissimo futuro cuoco) abbia gradito.
Ciao Pietro!
(PoveraPazza)



14 commenti:

( parentesiculinaria ) ha detto...

Urca che buona!

Silvia ha detto...

Ma lo sai che c'è una versione di lasagne che preparo molto simile a questa? Le tue varianti le trovo buonissime...devo assolutamente provare! Brava!

Geppino ha detto...

Mani d'oro, mani sante! E che icone, poi!
Ma che te ne fai di noi scioperati? Oramai sei pronta per l'empireo dei foodblogger. I miei umili e sentitissimi omaggi.

PoveraPazza ha detto...

mie cari, mi confondete..

Reb ha detto...

Chissà, magari questa la mangerei...a mme la lasagna nun me piace :/. E che mani lisce lisce che hai liscissima pampina, altro che antirughe :)

PoveraPazza ha detto...

Reb, manco a me quella normale. Son più da cose con uno strato. L'unica mangiabile è quella del ViPe, con sfoglia tirata maniacalmente a mano dal ViPe stesso, sottile e trasparente.
E altro che liscissima pampina. Mi son vista delle orribili pieghe attorno alle labbra, guarda, che mi son disperata..

ViPeron ha detto...

Io magerei sia quella normale grazie alla Povera Pazza che mi ha fatto un gran compliemnto (sono proud della mia lasagna bolognese) sia quella presentata nel post che voglio quanto prima replicare sia quella napoletana (che non va accompagnata con del rosso d'annata ma con l'idraulico liquido)

ViPeron ha detto...

Geppo, "mani d'oro" mica e' Irina Palm ..

Stalwart ha detto...

:D certo che Napoli ti ha reso proprio 'nu scustumat'! E poi, pe' dicere, ma tu che ne sai???

PoveraPazza ha detto...

allora, la diretta interessata, Povera Pazza, dichiara che no, non è irina palm, donna peraltro rispettabilissima e di grande simpatia.
e vipe fa il mestiere suo, serpe che non è altro.

Jasmine ha detto...

Che bella lasagna! :)
Tra l'altro il piatto mi è super famigliare ma non capisco perchè... è di Zara home? (ho una mania per i piatti... e i tovaglioli...)
Baci
Jasmine

( parentesiculinaria ) ha detto...

Ihihi... Irina Palm....

FrancescaV ha detto...

ma questa è la ricetta che cercavo! Ho questa pasta agli spinaci comprata non ricordo più perchè che devo smaltire prima di partire per l'Italia, ora vado al bio e compro verdure e ricotta. Certo i capperi ragusani ci starebbero proprio eh, vabè la prossima volta va :-)

PoveraPazza ha detto...

@Francesca: la prossima fornitura la dividiamo!!