"Ma, quando niente sussiste d'un passato antico, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, più tenui ma più vividi, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l'odore e il sapore, lungo tempo ancora perdurano, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sopra la rovina di tutto il resto, portando sulla loro stilla quasi impalpabile, senza vacillare, l'immenso edificio del ricordo."
(M. Proust)

10 giugno 2010

la sindrome del bianconiglio - una salsina per tutti gli usi

Non ho tempo, non ho tempo, non ho tempo, non ho tempo. Mi sento come il bianconiglio (c'è chi dice che SONO il bianconiglio :-))
Sono giorni concitati, settimane concitate, mesi concitati.
Si lavora tanto, troppo. La palestra latita, la cucina latita, la creatura virtuale latita. Latita proprio la vita vera. Vabbè, son periodi, niente vittimismi. 
Il problema è immaginare ricette da cinque minuti e via, da fare in un lampo dopo una estenuante giornata.
Forse Un Pesto Alternativo buono per pasta, riso, verdura cotta e - forse - bruschetta?
Per la salsina: passare al mixer 30 gr di pinoli, 100 gr di spinaci novelli crudi, 10 foglie di basilico, 60 gr di ricotta di pecora,15 punte di asparagi appena scottate, il succo di un limone, un filo d'olio, sale e pepe.
Ieri sera la ragazza è servita da condimento a dei sontuosi pici dalla lunga cottura:


Stasera, quella avanzata, è servita a mantecare un Carnaroli agli asparagi (ho usato i gambi lasciati da parte ieri)


Il bello di questa salsina è che ..cambia. Ovvio, il riso è stato cotto nel modo classico, con cipollotto, vino bianco eccetera eccetera. Però i due piatti, con una componenete uguale, non erano neppure lontanamente simili come sapore.
E menomale, mica posso sempre mangiare le stesse cose! Sono (tristemente) note le mie creme di verdura invernali che durano una settimana intera: primo giorno a pezzi, secondo giorno passate, terzo giorno con riso e così via..
La cena si è chiusa con una ciotolina delle MIE fragoline autoprodotte (carine, loro!) condite con succo di lime, zucchero di canna e basilico.


Almeno il dessert è a kilometri (anzi a metri) zero. Direttamente dal vaso della terrazza!

Mi scuso per la scarsa qualità delle foto, di sera vengono proprio male!
(poverapazza)

4 commenti:

Art Travelling ha detto...

Buono il risotto con asparagi e pesto alternativo, me lo segno! :)

Anonimo ha detto...

lo sapevo io. Sei un VERO bianconiglio. E guarda che me ne intendo...
ciao,
Alice.

Ciboulette ha detto...

mi ritrovo in un po' di latitanze, e anche nel dover fare le foto di sera, pazienza. Ho scoperto che con uno sfondo scuro il malefico effetto a incandescenza è leggermente attenuato :)
Ah, la salsina penso che la finirei a cucchiate :)

Hysteria Lane ha detto...

@Cibou: grazie proverò il trucco e vedremo i risultati.
@Alice: :-)
@Art: fammi sapere se ti ha soddisfatta!