"Ma, quando niente sussiste d'un passato antico, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, più tenui ma più vividi, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l'odore e il sapore, lungo tempo ancora perdurano, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sopra la rovina di tutto il resto, portando sulla loro stilla quasi impalpabile, senza vacillare, l'immenso edificio del ricordo."
(M. Proust)

14 dicembre 2010

Natale salato, ma non caro

Dopo il colpo di teatro di ViPeron, ritorno umilmente a raccontare i piccoli esperimenti della cucina a nordovest.
Quest'anno la mia produzione natalizia non sarà biscottifera. Dopo anni di zenzericanditi e dolci più o meno riusciti quest'anno son salata. A dire il vero ho prodotto abbastanza di recente alcune salse di accompagnamento ai formaggi.  Chutney mai, nonostante mi piaccia molto.
Di solito le chutney, salse agrodolci indiane a base di ortaggi frutta, spezie, aceto e zucchero di canna, accompagnano carne e pesce oppure il riso.
Questa ha completato del pecorino abbastanza stagionato .
La ricetta, non originale, è ispirata a quella che si trova nel  libro di Sigrid sui regali golosi.
Per due piccoli barattoli o uno grande:
2 pere, 1 mela, 1/2 cipolla (io di Tropea), 50 ml di succo di limone, 30 gr di zucchero di canna, 30 gr di uvetta, 5 cm di zenzero fresco, 20 ml di aceto di mele, peperoncino (io fresco), 5 chiodi di garofano.
Sbucciare la frutta e tagliarla a dadini. Tritare finemente cipolla e zenzero. Tritare anche, grossolamente, l'uvetta.
Portare a ebollizione il succo di limone con l'aceto, aggiungere zucchero, zenzero, chiodi di garofano e peperoncino. Unire poi gli altri ingredienti, salare e pepare e lasciar cuocere per mezz'ora, fino a quando il composto non sia morbido e quasi asciutto. Lasciare raffreddare e servire.
Come ogni salsa andrebbe lasciata riposare qualche giorno al fresco, prima di essere consumata.
Io l'ho portata ad una cena ancora tiepida.
Più riposa e più diventa piccante, badate.
(PoveraPazza) 

5 commenti:

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

Anche io quest'anno ho marmellizzato...anzi chutneyzzato e in tempi non sospetti:)

amedeobolinari ha detto...

non riesco ad immaginare il sapore... ma mi incuriosisce molto

PoveraPazza ha detto...

brava Genny. Stasera per superare la frustrazione (di tu sai cosa) dovrei farmi almeno un litro di crema gianduja e altrettanto caramello salato.
amedeo: dai prova, è facile!!

Labna ha detto...

Io all'inizio ero diffidente verso i chutney, ma poi da quando ho cominciato a prepararne alcuni, specie di mele, mi sono appassionata al genere! Proverò anche questo ;)
Un abbraccio, amica!
Buona giornata ;)

stelladisale ha detto...

c'è stato un periodo anni fa che ne ho fatte parecchie, di chutney, credo che nel mio blog ci siano almeno 4 o 5 ricette... mi piacciono tantissimo :-)