"Ma, quando niente sussiste d'un passato antico, dopo la morte degli esseri, dopo la distruzione delle cose, più tenui ma più vividi, più immateriali, più persistenti, più fedeli, l'odore e il sapore, lungo tempo ancora perdurano, come anime, a ricordare, ad attendere, a sperare, sopra la rovina di tutto il resto, portando sulla loro stilla quasi impalpabile, senza vacillare, l'immenso edificio del ricordo."
(M. Proust)

16 luglio 2012

cake quinoa e zucchini - esperimento no. 2


Come promesso, eccomi al secondo post sui cake di quinoa con verdure. Questa volta ho usato le zucchine, nessun ingrediente di origine animale, niente lievito chimico.
E' un cake vegano che ha la sua dignità anche se la sottoscritta non è e non sarà mai vegana. Il mondo non vede l'ora di sapere la mia opinione in merito, immagino.
Ed ecco sciolta la riserva: trovo il veganesimo eticamente inutile. Però, naturalmente, ognuno può regolarsi come meglio crede. Latte e suoi derivati e uova fanno parte della mia dieta come il pesce (a piccole dosi) e continuerò a cibarmene allegramente e con soddisfazione.
Ma veniamo a noi.
Intanto vi dico che questa ricetta segue le indicazioni di Cobrizo & friends:


Per uno stampo da cake di 25 cm:
100 g farina di quinoa
100 g farina semintegrale bio (la mia Setaccio Mulino Marino)
3 zucchine bio (ma non lo indico neppure più, tutta la verdura che uso la compro dalla mia amica Ponke ed è biologica)
150 g di tofu
5 cm di zenzero fresco
30 g di nocciole Piemonte
una manciata di foglie di basilico (il mio a passi zero)
4 cucchiai di fiocchi d'avena
6 g cremor tartaro
6 g bicarbonato
4 cucchiai di olio extra vergine
sale integrale - pepe
semi di sesamo per guarnire (facoltativi)
--
Nel mixer tritare nocciole,  tofu e zenzero aggiungere le zucchine a pezzettoni con le foglie di basilico e continuare a tritare fino ad ottenere un trito abbastanza grossolano.
In un pentolino coprire i fiocchi di avena con un bicchiere d'acqua e far addensare a fuoco medio.
In una ciotola setacciare le farine con bicarbonato e cremor tartaro.
Aggiungere il trito e mescolare bene. Unire anche la crema di avena - che servirà da legante - e mescolare molto bene.
Aggiustare di sale e pepe.
Riempire a tre quarti uno stampo da cake, livellare il composto e, volendo, guarnire con una manciata di semi di sesamo.
Cuocere in forno a 180° per un'ora circa.
Lasciar raffreddare, affettare e assaggiare!


(PoveraPazza) per la serie: ogni promessa è debito.

6 commenti:

roberta cobrizo ha detto...

Neppure io sono vegana, Daniela... ma ti ringrazio di cuore per il tuo contributo alla raccolta. :-)

Hysteria Lane ha detto...

la prova carnivora è superata. Le colleghe hanno assaggiato e approvato. son soddisfazioni!

Vale - SaleQuBi ha detto...

mmmm non male nemmeno questo!
e poi io mi fido delle carnivore :DD

Tamtam ha detto...

interessante, da fare sicuramente amo le zucchine,la quinoa e tutto il resto mi piace..

Reb ha detto...

Ah quelle ondine!
Il tofu mi fa discretamente orrore ma il resto, dignitosissimo :-)

Terry ha detto...

Ho segnato tutto! Buonissimo, ricco di gusto e sano! Bravissima!